Esperienza professionale 
 OggiDirettore artistico del BarbablùFest, Morgantina
 
Dal 2007 – 2021
Direttore artistico del Must Musco Teatro, Catania.  
Direttore del Teatro Stabile di Catania nominato dal Consiglio di Amministrazione ed individuato tra personalità della cultura teatrale di elevato profilo. Data nomina novembre 2007. Rinnovato in data novembre 2011 (scadenza giugno 2016)
Dal 1981 – Oggi
Dal 2009 –  2016
Lavora in teatro dal 1981.
Nel 1992 il suo primo impegno come autore teatrale. Proseguendo l’attività di regista, parallelamente si è dedicato all’attività di scrittura di insegnamento di management teatrale. Si è prevalentemente dedicato alla drammaturgia contemporanea.
E’ stato Direttore artistico del Nuovo Teatro Regina Margherita di Racalmuto.  
E’ stato Direttore della Scuola d’arte drammatica “Umberto Spadaro” del Teatro Stabile di Catania. Fondata nel 1962, la scuola è attualmente articolata in un triennio didattico più un anno di perfezionamento professionale. 
Anno 2007  Direttore della Scuola di Formazione per Tecnici Teatrali – COD.1999/IT.16.1.PO.011/2.04/7.2.4/124 – finanziata dal Fondo Sociale Europeo, presso il Teatro Regina Margherita di Racalmuto, licenziando alla professione 20 giovani tecnici teatrali.
Anno 2003 – 2007Diventa Direttore Artistico del Teatro Regina Margherita di Racalmuto, realizzando cartelloni e attività artistiche e gestionali di respiro nazionale con nomi come: Anna Marchesini, Serena Dandini, Mariella Lo Giudice, Tiziana Lodato, Luigi Maria Burruano, Ida Carrara, Mariano Rigillo, Fabrizio Bentivoglio, Francesca Reggiani, Marco Paolini, Luigi Lo Cascio, Riccardo Rossi.
Anno 2002 Nella stagione estiva organizza per conto del Comune di Racalmuto (Ag), la rassegna Aspettando il Teatro Regina Margherita, con la ripresa in forma di spettacolo della Recitazione della controversia liparitana di L. Sciascia e con manifestazioni che prevedono la presenza di scrittori come Carlo Lucarelli, Giosuè Calaciura, Francesco Lalicata e attori quali Leo Gullotta, Pino Ingrosso.
Anno 2000Ha curato per il Comune di Catania, la Direzione generale del Festival “Sole Voci” – estate catanese 2000 sezione Prosa, (cartellone artistico firmato da Andrea Camilleri).
Anno 1999Ha curato, durante la stagione estiva per la città di Catania, la Direzione generale del Festival “Suoni di Versi”, (cartellone artistico firmato da Andrea Camilleri). Realizza un cartellone estivo di respiro nazionale e internazionale con nomi come: Al Jarreau, Elisabetta Pozzi, Anita Bartolucci, Fioretta Mari, Francesco De Gregori, Paola Pitagora, Paola Quattrini, Gisele Ben Dor Giulio Brogi, Ivano Fossati, Jocelyn Pook, Stewart Copeland, Mariano Rigillo, Michael Nyman.
Anno 1992Promuove la seconda edizione della manifestazione Le Arti Siciliane: prosa, danza, musica, dedicandola ampiamente alla Sicilia e al problema della mafia e della cultura della civiltà del popolo siciliano.
Anno 1991Promuove, sotto il patrocinio dell’Assessorato del Turismo dei Trasporti e delle Comunicazioni della Regione Sicilia la prima manifestazione Le Arti Siciliane: prosa, danza, musica. Questa manifestazione vede avvicendarsi alcuni fra i maggiori artisti italiani nel panorama del nostro teatro oltre naturalmente ad un interessante Convegno di Studi intitolato La commedia della lingua e la lingua della commedia, sul problema del dialetto, che vede la partecipazione di studiosi e docenti delle Università siciliane e nazionali: Prof. Paolo Puppa, Prof. Natale Tedesco, Prof. Antonio Di Grado, Prof. Niccolò Mineo e numerosi uomini di teatro.  
Anno 2021
Anno 2020
Anno 2019
Anno 2018
Anno 2017
Anno 2016
Anno 2015
Anno 2014
Anno 2014
Regie:  
Pandemia, di Giuseppe Dipasquale, con Ninni Bruschetta e Federica De Benedictis, prodotto dal Teatro Stabile d’Abruzzo
 Clitemnestra, di Luciano Violante, con Viola Graziosi, prodotto dal Teatro Stabile d’Abruzzo
Il lupo e la luna,  riduzione del romanzo di Pietrangelo Buttafuoco, con Pietrangelo Buttafuoco, che ha debuttato al 73° ciclo di spettacoli classici all’Olimpico di Vicenza.
 La donna a tre punte,liberamente ispirato all’opera di Andrea Camilleri, di Giuseppe Dipasquale con Valeria Contadino, Claudia Morello Beatrice Maria Tafuri, Delia Tiglio prodotto per Must Musco Teatro Catania da NORA 3.0 e MDA PRODUZIONI DANZA  
Troppu trafficu ppi Carrubbadi Giuseppe Dipasquale con Mimmo Mignemi, Valeria Contadino, Cosimo Coltraro, Rita Abela, Valerio Santi, Francesco Russo prodotto per Must Musco Teatro Catania da NORA 3.0  La brocca rotta, di H. von Kleist, con Mariano Rigillo, Anna Teresa Rossini, Andrea Renzi – Produzione Teatro Stabile di Napoli – Teatro Nazionale   
Intervista impossibile a Leonardo Sciascia, di Gaetano Savatteri con Gigi Restivo e Giovanni Taglialavoro con Ninni Bruschetta e Laura Cannavò prodotto da Fondazione Trame  
Filippo Mancuso e Don Lollò, di Andrea Camilleri e Giuseppe Dipasquale, con Tuccio Musumeci, Pippo Pattavina – Produzione  Teatro della città Catania  
La creatura del desiderio, di Andrea Camilleri e Giuseppe Dipasquale, con David Coco, Valeria Contadino – Produzione Nora 3.0 – Teatro della città Catania   
Intervista impossibile a Don Mariano Arena, di Gaetano Savatteri con David Coco prodotto da Fondazione Trame  
Il tempo dei Desideri, di Germano Mazzocchetti e Nicola Fano, Produzione Ass. Nora 3.0  
L’inganno delle parole, di Gaetano Savatteri – con Lina Sastri. Produzione TRAME festival – Libri contro le mafie. Lamezia  
La Camilleriana, di Andrea Camilleri – Giuseppe Dipasquale con Gianpaolo Poddighe- Loredana Solfizi – Mimmo Mignemi – Valeria Contadino. Produzione Teatro della Città – Catania presso i giardini della filarmonica Roma   Troppu trafficu ppi nenti, di A. Camilleri, G. Dipasquale. Produzione Teatro della Città – Catania e Silvano Toti Globe Theatre Roma diretto da Gigi Proietti.  
Il Casellante, di Andrea Camilleri – Giuseppe Dipasquale, con Moni Ovadia, Valeria Contadino, Mario Incudine. Produzione Teatro Carcano Milano – Promomusic  
Lear, la storia da William Shakespeare con Mariano Rigillo, Anna Teresa Rossini, Sebastiano Tringali. Produzione Teatro Stabile Catania – Teatro Stabile Napoli  
L’uomo la bestia e la Virtù di Luigi Pirandello con Geppy Gleijeses, Marianella Bargilli, Lello Arena. Produzione GTS – Teatro Stabile di Catania   Il Giardino dei Ciliegi di Anton Cecov con Magda Mercatali e Pippo Pattavina. Produzione Teatro Stabile di Catania   Cyrano de Bergerac di Edmond Rostand con Angelo Tosto, David Coco. Produzione  Teatro Stabile di Catania.
Anno 2013 Erano tutti miei figli di Artur Miller con Mariano Rigillo, Anna Teresa Rossini. Produzione  Teatro Stabile di Catania – Doppia Effe Production.
Anno 2012 La Traviata, Opera di Giuseppe Verdi, con Yolanda Ayouianet. Produzione Teatro Vincenzo Bellini Catania.  
I Giganti della montagna di Luigi Pirandello con Vincenzo Pirrotta e Magda Mercatali. Produzione Teatro Stabile di Catania  
La nave delle spose  di Elvira Fusto e Lucia Sardo Produzione Teatro Stabile di Catania
Anno 2011 Cannibardo e la Sicilia di Andrea Camilleri con Massimo Ghini. Produzione Teatro Stabile di Catania che debutta al Festival dei due Mondi di Spoleto diretto da Giorgio Ferrara.
Anno 2010 Il berretto a sonagli di Luigi Pirandello con Pino Caruso. Produzione Teatro Stabile di Catania
Anno 2009 Troppu trafficu ppi nenti di A. Camilleri, G. Dipasquale. Produzione Teatro Stabile di Catania.
Anno 2008 Il birraio di Preston, dal romanzo di Andrea Camilleri (nuova edizione). Produzione Teatro Stabile di Catania.
Anno 2007Il Rosario di Federico De Roberto e L’altro figlio di Luigi Pirandello con Ida Carrara. Produzione Teatro Stabile di Catania.
Anno 2006 La Tempestadi William Shakespeare. Produzione Alchimisti – Lunaria  – Mediaterra con debutto a Danzica (Festival Shakespeariano) e Teatro  Globe – Roma.
Anno 2005 Aldadi E. Ciorra e B. Tonon, Taormina Arte 2005. Produzione Mediaterra, con Mita Medici. La concessione del telefono, di A. Camilleri G. Dipasquale. Produzione Teatro Stabile di Catania. Ettore Majorana. A Cento anni dalla nascita, nei giorni della scomparsa.
Stagione 2004/2005 Ecuba o della guerra, di Giuseppe Dipasquale – Corus –Teatro Regina Margherita – Racalmuto.
Stagione 2003/2004Don Giovanni in Sicilia di Vitaliano Brancati. Produzione Teatro Stabile di Catania. La Signora Leuca, di G. Dipasquale – A. Camilleri – Teatro Regina Margherita Racalmuto, con Ida Carrara.
Stagione 2002/2003I Beati Paoli, di G.Dipasquale – G. Savatteri. Produzione Teatro Stabile di Catania.
Stagione 2000/2001Ha diretto Turi Ferro ne La Cattura di Pirandello, Camilleri, Dipasquale per il Teatro Stabile di Catania.
Anno 2000  Troppu traficu ppi nenti, di G.Dipasquale e A.Camilleri, rifacimento del Molto rumore per nulla di W. Shakespeare.
Anno 1999 Don Giovanni in Sicilia di Vitaliano Brancati. Produzione Teatro degli Alchimisti, nel Festival Suoni di Versi – Estate Catanese 1999, con Mariano Rigillo.
Stagione 1998/1999 Il Birraio di Preston, dal romanzo di Andrea Camilleri. Produzione Teatro Stabile di Catania.
Anno 1997 Il negozio all’angolo, musical di  Bock, Masteroff, Harnick con Paolo Ferrari. Produzione Teatro Eliseo di Roma
Anno 1996 Il magnifico cornuto di Fernad Crommelynck. Produzione Teatro Stabile di Catania. Orestea – traduzione di Pier Paolo Pasoliniedizione con solo cast femminile presso il sito archeologico di Gela. Spiritus Mundi, Opera in musica di Maurizio Squillante per il XXXIX Festival dei due Mondi  Spoleto, direzione artistica di Giancarlo Menotti.
Anno 1995 Sinfonie d’amore, di Giuseppe Fava. Produzione Teatro Stabile di Catania.
Stagioni 1992/1994Regista stabile al Teatro di Roma per due stagioni teatrali con messa in scena di: Si prova Goldoni, una riscrittura su testi di Goldoni; Tango Americano, di Rocco D’Onghia; Lauben, di Roberto Cavosi.
                                                  Anno 1992 Recitazione della controversia Liparitana. Produzione Fondazione Leonardo Sciascia che debutta nel paese natale dello scrittore. Scrive e dirige per il Premio Borgese Per un ritratto dello scrittore, su testi di Sciascia e Borgese.
Stagioni 1990/1992 Lavora su testi letterari di autori contemporanei: Giuseppe Bonaviri, Follia; Leonardo Sciascia La corda pazza; Vincenzo Consolo Retablo creando delle drammaturgie per attori come Giulio Brogi, Mario Scaccia, Pino Micol, Mariano Rigillo, Massimo Foschi.
Stagione 1987/1988
Stagione 1988/1989
Stagione 1989/1990        
Il rosario, di Federico De Roberto Lo spirito della morte, di Pier Maria Rosso di San Secondo Produzione Teatro Stabile Biondo di Palermo.
Faust. Un travestimento, di Edoardo Sanguineti. Produzione Teatro degli Alchimisti per Taormina Arte  
Sganarello, cornuto immaginario, di Molière. Produzione Comoedia.
Sogno di una notte di mezza estate, di William Shakespeare. Produzione Teatro Endimione  
 Esperienze estere:
Anno 2006Festival Internazionale Shakespeariano di Danzica – Polonia: La Tempesta di William Shakespeare. Produzione Alchimisti – Lunaria – Mediaterra.
Anno 2005Festival Internazionale Shakespeariano di Danzica – Polonia: Troppu traficu ppi nenti di G.Dipasquale e A.Camilleri, rifacimento del Molto rumore per nulla di W. Shakespeare.
Anno 2004Festival Internazionale di Teatro Sfuntu Georghi – Romania: Premio Speciale del Ministero della Cultura per lo spettacolo Troppu traficu ppi nenti di G. Dipasquale e A.Camilleri, rifacimento del Molto rumore per nulla di W. Shakespeare.
 Corsi e docenze estere:
Anno 2006Festival Internazionale Shakespeariano di Danzica – Polonia: Work Shop sul lavoro dell’attore.
Anno 2005Festival Internazionale Shakespeariano di Danzica – Polonia: tiene presso la Fondazione del Festival Shakespeariano un Laboratorio dal titolo  Shakespeare/Crollalanza, un caso geaografico.  
 Nel campo dell’audiofonia:
 CD Audio Libro: Un filo di Fumo, riduzione dal romanzo di Andrea Camilleri, con R. Fiorello, per la FCS e l’Espresso Group.  

Nel campo video musicali: Due di notte, regia video musicale di Mario Incudine. Per conto della Regione Siciliana  
  Dal 2009 – 2016Nel campo didattico:
Direttore della Scuola d’arte drammatica “Umberto Spadaro” del Teatro Stabile di Catania. Fondata nel 1962, la scuola è articolata in un triennio didattico più un anno di perfezionamento professionale. 
Anno 2006Professore a contratto del corso di Televisione, presso l’ Università Unikore di Enna.
Anni 2003 – 2006 Direttore della Scuola dei Mestieri Teatrali, presso il Teatro Regina Margherita di Racalmuto, per la formazione professionale nel campo teatrale in ordine alle figure tecnico organizzative del settore.
Anni 2004 – 2005Professore a contratto del corso di Procedimenti narrativi e azione teatrale, presso il Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione – Facoltà di Lettere e Filosofia, Università. di Catania. Professore a contratto del corso di Tecniche di animazione teatrale, presso il Corso di Laurea in Riabilitazione Psichiatriche – Facoltà di Medicina, Università. di Catania.
Anni 2003 – 2004  Direttore del Laboratorio di Drammatizzazione e Recitazione, presso il Teatro Regina Margherita di Caltanissetta per l’Assessorato alla Cultura del Comune di Caltanissetta. Professore a contratto nella cattedra di Tecniche di animazione teatrale, presso il Corso di Laurea in Psichiatria – Facoltà di Medicina e Chirurgia Università di Catania.
Anno 2002Docente in un seminario di studi in quattordici lezioni, presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Catania su Archetipo drammaturgico del Romanzo popolare.
 Testi scritti e rappresentati:
Pandemia, nell’ambito del progetto Ionesco, che ha debuttato a L’Aquila il 20 maggio 2021
La donna a tre punte, liberamente ispirato all’opera di Andrea Camilleri, che ha debuttato al Must Musco Teatro il 10 gennaio 2020  
Troppu trafficu ppi Carrubba, spin-off del Troppu trafficu ppi nenti,  che ha debuttato al Must Musco Teatro il 25 ottobre 2019  
La creatura del desiderio, scritta con  Andrea Camilleri he ha debuttato al Must Musco Teatro di Catania il 25 novembre 2018  
Filippo Mancuso e Don Lollò, spin-off da La concessione del telefono di Andrea Camilleri, che ha debuttato al teatro Brancati di Catania il 25 ottobre 2018
Il Casellante, scritta con Andrea Camilleri che ha debuttato al LIX Festival dei Due Mondi di Spoleto nel 2016
 La Tempesta, di W. Shakespeare tradotto con Andrea Camilleri. Festival Internazionale Shakespeariano di Danzica – Polonia. 2006
 La concessione del telefono, scritta con Andrea Camilleri che ha debuttato al Teatro Stabile di Catania l’ 8 novembre 2005.
 Ecuba o della guerra, scritta per la rassegna Gesti, tenuta al Centro Culturale ZO, Catania, stagione 2004/2005.
 La Signora Lèuca, scritta con Andrea Camilleri, libera ispirazione e drammaturgia dalla novella Pena di vivere così di Luigi Pirandello, stagione 2003-2004 del Teatro Regina Margherita di Racalmuto.
 I Beati Paoli, scritta con Gaetano Savatteri, libera ispirazione dall’omonimo romanzo di Luigi Natoli, stagione 2002-2003 del Teatro Stabile di Catania.
 La cattura, (dramma scritto con Andrea Camilleri), per il grande interprete Turi Ferro. Stagione 2000-01 Teatro Stabile di Catania.
 Troppu Trafficu ppi nenti, (commedia scritta con Andrea Camilleri).Una rielaborazione linguistica del Molto rumore per nulla di W. Shakespeare. Estate catanese – Sole Voci 2000.
 Il birraio di Preston, (commedia scritta con Andrea Camilleri), trasposizione teatrale del noto romanzo dello scrittore agrigentino. Stagione 1998-99 Teatro Stabile di Catania.
 Si prova Goldoni, rielaborazione originale ispirata alle opere di Carlo Goldoni e destinata al pubblico dell’infanzia. Un modo per avvicinare i più giovani alla drammaturgia del grande commediografo veneziano. In scena al Teatro Stabile di Roma nel 1995.
 Ri-baldus, opera per il teatro ispirata al poema eroicomico in latino maccheronico del XVI sec.,intitolato Baldus, di Teofilo Folengo. L’ipotesi di base che si pone come idea di rielaborazione drammaturgica di un’opera così complessa e particolare per il suo genere, riguarda la possibilità in termini linguistici di reinventare sul tessuto maccheronico folenghiano una nuova lingua di scena ad un tempo espressiva e inusuale. Realizzato per l’Estate Romana 1994.
 Per un ritratto dello scrittore, realizzato per il Premio Borgese 1992: su commissione del Premio scrive un testo relativo al rapporto Sciascia-Borgese, proponendo un viaggio attraverso l’opera narrativa di Giuseppe Antonio Borgese attraverso il punto di vista sciasciano.      
 Anno 2021Pubblicazioni:
Edipo, il potente impaurito. Una ipotesi di messinscena, in Attualità Pedagogiche –  Rivista dell’ Università degli Studi di Salerno
Anno 2010Troppu Trafficu ppi nenti, (con Andrea Camilleri) Mondadori Editore, Milano 2010.
Anno 2005 La concessione del telefono (con Andrea Camilleri), Lombardi Editori, Palermo 2005
Anno 2003 Il birraio di Preston, (con Andrea Camilleri), Lombardi Editori, Palermo 2003.
Troppu Trafficu ppi nenti, (con Andrea Camilleri) Lombardi Editori, Palermo 2003. La cattura, (con Andrea Camilleri), Lombardi Editori, Palermo 2003.
Anno 2002 Regia. Dizionario teatrale, (con Mario Missiroli) Arnaldo Lombardi Editore, Palermo 2002. I Beati Paoli a teatro, in “Sicilia”, Ed. Flaccovio, Palermo 2002
Anno 1999 La poetica dello stupore, in quaderni del Teatro Stabile di Catania, Catania, aprile ’99.
  
Istruzione e formazione   
  
Anno 1995Corso di Specializzazione in Linguistica (Prof. Raffaele Simone) presso la Terza Università degli Studi di Roma. Il ciclo di studi di specializzazione è tenuto dai Professori: Roberto Ajello, Giorgio Banti, Pierangelo Berrettoni, Nunzio La Fauci, Marco Mancini, Marina Nespor, Franca Orletti, Annarita Puglielli, Sergio Scalise, Raffaele Simone.
Anno 1989Diploma di Regia presso l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio d’Amico”. Durante il corso di tre anni, più un quarto di perfezionamento, ha modo di studiare con Elena Povoledo (Storia dello spettacolo); Andrea Camilleri (Istituzioni di Regia); Paolo Terni (Storia della Musica); Luigi Maria Musati (Storia del Teatro); Mario Ferrero, Luca Ronconi, Lorenzo Salveti (Recitazione).
A.A. 1987/88Laurea in Lettere con un punteggio di 110/110 e Lode. Negli anni accademici segue un ordine di studi con prevalenza di interessi su discipline filologiche. Avendo come relatore il Prof. Antonio Di Grado, docente di Storia della Critica letteraria, discute una tesi dal titolo: Per una storia dell’Avanguardia: Gino Gori, teorico del teatro. Trattando della figura di Gori, dimenticato perlopiù dalla critica ufficiale, traccia una genesi della nascita della regia in Italia attraverso i movimenti dell’ Avanguardia.